Se vedete delle foto con gli amici rotariani con il caschetto bianco in testa, tranquillizzatevi, non siamo andati in una miniera.
 
Ha avuto un intuito tempestivo il presidente Motti o chi collabora con Lui per i temi delle conviviali, nel farci visitare un sito archeologico di grande interesse e appena reso accessibile a tutti.
 
Siamo nei sotterranei della Ca' Granda, il grande ospedale milanese voluto da Francesco Sforza nel 1456 per far fronte ai problemi sanitari e medici della popolazione milanese. Siamo sotto l'edificio in via Sforza, dai bei mattoni rossi capolavoro del Filarete, ora è sede universitaria.
 
È la Ca' Granda per i milanesi anche se questo termine ora viene usato per il complesso di Niguarda.
 
Visita all’Archivio e Cripta  della Ca' Granda  Nicola Bonuomo 2019-10-08 00:00:00Z 0
 
AD UN SOCIO SPECIALE
 
 
Gianni Cucchiani
AD UN AMICO
 
È strana l’amicizia rotariana, formale, ragionata, impegnativa ed impegnata.
 
Gli obblighi ricorrenti e ripetuti creano il sottile collante che cresce con il conoscersi, con il condividere, con il progettare assieme, con il credere assieme e con il gioire assieme.
 
E quando un amico rotariano purtroppo decide di accomiatarsi allora ci si rende conto che la formalità ha lasciato il posto al rispetto ed alla stima, che il ragionamento ha lasciato il posto al cameratismo ed all’affetto e che l’impegno ha dato linfa e scopo a questi sentimenti.
 
In questi giorni è mancato un grande amico che ho avuto l’onore ed il piacere di conoscere ed apprezzare.
 
È stato il Presidente che mi ha passato il testimone.
 
Abbiamo condiviso vita e progetti del nostro club e la sua amicizia mi è stata di grande conforto.
 
Tutti gli amici che staranno leggendo queste mie poche ed inadeguate parole ricorderanno il carattere gioviale, capace di risolvere problemi e stemperare tensioni grazie ad una grande intelligenza ed un forte carisma.
 
Giovanni Cucchiani era tutto questo, lo è stato per me, lo è stato per il nostro club ed ora sarà un rotariano ma soprattutto un grande amico sempre presente nei nostri cuori.
 
                                                                                                            Pietro Castelli
ADDIO GIANNI Nicola Bonuomo 2019-10-03 00:00:00Z 0
 
COLORI E CALORE
 
Il bi-annuale appuntamento del nostro Club per la giornata detta " ANTIGRAFFITI ", è stata del tutto particolare. Non soltanto per i volontari: tanti - oltre 100 persone fra soci del Milano Castello ed i Rotaract - quanto per il luogo e la commemorazione che è stata la parte più intensa della giornata.
 
Il luogo scelto quest'anno per il service del Milano Castello era nella periferia Nord di Milano, a Baggio. Via Nikolajevka è infatti una traversa di via Forze Armate e l'intervento del cleaning day del 2019, era su un gruppo di case popolari.
 
In questa direzione (delle periferie) su cui ci aveva informato la nostra neo socia Fabiola Minoletti nella conviviale del 19 settembre u.s., si è orientato il Comune di Milano.
 
Fabiola, da anni instancabile operatrice e coordinatrice del service, aveva aggiunto di aver sperimentato che proprio in periferia i muri, una volta liberati dai graffiti, erano 'sorvegliati' dai residenti, che intervenivano spontaneamente a pulirli se venivano di nuovo imbrattati.
ANTIGRAFFITI Nicola Bonuomo 2019-09-28 00:00:00Z 0
DEL
PRESIDENTE GUIDO MOTTI
 
 
Ripresa della vita rotariana dopo la pausa estiva.
 
La pausa c’è stata nelle nostre conviviali. ma non certo nel lavoro del Presidente e dei consiglieri visto la mole delle mail circolate e quanto lavoro svolto anche durante tutto il periodo estivo.
 
Il Rotary è una macchina che non si ferma mai!
 
Tocco di campana, ritornano i tre inni, quello d’Italia è accompagnato dal coro dei soci che si dividono in due nette categorie, quelli che cantano e quelli che fanno finta per rispetto ai primi.
 
Poi il Presidente fa la presentazione degli ospiti ed una rapida carrellata sulle notizie dal Club con i compleanni appena trascorsi e prossimi a venire, gli appuntamenti, primo fra tutte quello del 19 prossimo venturo dove avremo la Governatrice Simonetta Tiezzi.  La raccomandazione è di partecipare sempre e comunque numerosi e compatti.
 
A parlare poi viene chiamato Claudio Aicardi per la “Frase della settimana” che mette a dura prova le capacità riepilogative del sottoscritto in quanto l’esegesi che ne scaturisce è di alto livello
 
Dopo la cena viene presentato il nuovo Prefetto, Enzo Fittipaldi, che, con ignara consapevolezza si è preso carico di un impegno non indifferente.
Da quando è avvenuto il cambio, l’amico Mario Ripa ha riconquistato colore, umore e peso.
 
Abbiamo poi il momento dell’ufficialità con l’ingresso della conosciutissima Fabiola Minoletti che diventa nostra socia. Che non ha bisogno di presentazione anche se si incarica Craig Sause di fare gli onori di casa.
 
Le doti di organizzatrice sono tutte note come pure la sua intraprendenza e dinamicità.  Come si direbbe in termini calcistici “splendido acquisto” da parte del nostro club.
 
È poi il turno dell’amico Dario Schlesinger che ci illustra i cambiamenti contabili con l’apertura di un nuovo c/c grazie a Luisa Gilardi che ha sveltito iter e raccolta documenti.
Il vecchio c/c rimarrà in essere ancora per un po’ di tempo per raccogliere le quote dei distratti.
 
È successivamente chiamato al microfono l’amico Marco Loro che illustra brevemente una proposta di cambiamento del nostro regolamento relativa alla convocazione e costituzione in assemblea dei soci del club e ad una codifica della quota sociale per che ha la contemporanea iscrizione al nostro Club ed al Rotaract.
 
Last but not least, la nostra nuova App!  L’amico Craig Sause ha lavorato di impegno donando tempo e danè a questa applicazione estremamente intuitiva che raccoglie tutte le notizie utili del nostro club.
 
A portata di mano si hanno tutti i contatti dei soci con foto aggiornate, il calendario delle conviviali, l’archivio dei bollettini e tutte una serie di notizie utili per la vita di club.
 
A conclusione della serata riporto le brevi parole del nostro Presidente che ne riassumono lo spirito ed il cuore.
 
Il tocco della campana chiude la serata.
 
Pietro Castelli
IL NOSTRO PROGRAMMA Pietro Castelli 2019-09-15 00:00:00Z 0

Nei 30 anni trascorsi dalla costituzione del Club sono stati realizzati innumerevoli services, (umanitari, sociali e culturali) molti dei quali hanno richiesto più anni per la loro realizzazione mentre altri hanno preso avvio da tempo e stanno proseguendo con successo.

Come esempi qualificanti del Club possiamo citare tra gli altri interventi:

- I progetti umanitari internazionali in Madagascar e Kenya: il Club, grazie anche al contributo del Distretto e della Rotary Foundafion ha realizzato nel periodo 2009-2012 importanti interventi a sostegno delle popolazioni di quella regione attraverso la realizzazione di impianti irrigui, fognari e strutture ricettive, alcuni nostri Soci hanno inoltre partecipato contribuendo direttamente °sul campo" alla realizzazione delle infrastrutture

- I progetti domestici e tra questi

Il Castello Sforzesco: il Club è da sempre sponsor del Castello; negli anni sono state realizzate diverse iniziative tutte legate tra di loro in un percorso che partito dalla fornitura di box espositivi contenenti schede che illustrano, in tre lingue diverse (italiano, inglese e giapponese) i vari capolavori presenti nelle diverse sale dei musei (strumenti musicali, ceramica, pinacoteca ecc.) cui si è aggiunto il restauro dell'Organo Antegnati in San Maurizio Maggiore per approdare da ultimo (in termini temporali) il progetto "grafiche in commune: la biblioteca virtuale della grafica e dell'illustrazione libraria in un clic", Questo progetto, stante l'importanza anche di tipo finanziario è distribuito su più Anni Rotariani.

 

Il Banco Alimentare ed il Banco Farmaceutico che si tengono tutti gli anni e costituiscono una sorta di "team building" vedendo la partecipazione quasi totalitaria dei soci.

Suore dì Madre Teresa: il Club è intervenuto direttamente partecipando alla distribuzione dei pasti che quotidianamente vengono erogati ai poveri dei quartiere, cui è seguito un rapporto di sostegno a iniziative rivolte a coprire esigenze contingenti del centro di assistenza.

 

Scambio giovani: da sempre seguito da alcuni Soci anche attraverso l'ospitalità riservata a giovani di altre nazioni (in particolare USA).

 

Emergenza alimentare: iniziativa che vede coinvolti molti Soci attraverso l'acquisto e distribuzione di generi di prima necessità ai bisognosi di una Parrocchia dì Milano e di Corsico.

 
 
35 anni di Servizi  Craig Sause 2019-09-11 00:00:00Z 0
04 Luglio 2019
 
DISCORSO PROGRAMMATICO
 
DEL
 
PRESIDENTE GUIDO MOTTI
 
 
Se il buon giorno si vede dal mattino, l'affetto che il Presidente Guido Motti riserverà a tutti i Soci del RC Milano Castello, nel corso di quest'anno rotariano, si percepisce già chiaramente, sia dal contesto in cui è stato pronunciato che, soprattutto, dal contenuto del suo discorso programmatico, entrambi esempi di quella stessa attenzione e sentimento, peraltro, che il medesimo ci ha già riservato nel corso degli anni scorsi, nel ruolo di Segretario.
 
Partendo dalla scelta della location, la vista privilegiata su Milano, offerta dalla terrazza dell'ottavo piano del Westin Palace, è sicuramente indice di un riguardo, di una benevola considerazione del Presidente verso i Soci del Club, non tanto per la coreografia o l'effetto scenico in sé e così nemmeno per l'assunzione personale degli oneri aggiuntivi rispetto alla conviviale standard, quanto piuttosto per il fatto del collegamento intimo e familiare con la stessa.
 
É sempre su questa terrazza, infatti, che l'8 dicembre del 1978 il nostro Presidente Guido Motti ha festeggiato il suo matrimonio con Mattia, la sua compagna di vita, un luogo in cui ha assunto un importante impegno con la mente e con il cuore e che, anche se, evidentemente, non per identica intensità ed importanza, ha voluto comunque porre in connessione quanto meno emotiva con quello assunto verso i Soci del RC Milano Castello.
 
Discorso Programmatico Craig Sause 2019-09-11 00:00:00Z 0

Il Rotary Club Milano Castello nasce nel 1985 come gemmazione del Rotary Club Milano Sempione con 24 Soci fondatori.  Col passare del tempo l’effettivo è cresciuto fino a raggiungere e superare  le 80 unità, quota toccata a metà degli anni 90.   Ad oggi i Soci attivi sono 45.

I Conviviali sono ogni giovedì alla Westin Palace in Piazza Della Repubblica, 20: ore 20,00 aperitivo, ore 20,30 cena seguita da una relazione. Ore 23,00 suono della campana.  E’ prevista sempre la presenza delle consorti, tranne che nelle conviviali assembleari.

Il club è padrino al Rotaract Milano Castello.

l Club Milano Castello è impegnato in diversi Services caratterizzati da un forte impegno umanitario.

I principali Service attivi nel corso di quest’anno:

  • Banco alimentare: i soci partecipano, prestando la loro opera di raccolta di alimenti presso un supermercato. Il Club Castello in 12 anni ha raccolto più di 83 tonnellate di derrate alimentari pari a oltre 7.000 cartoni.
  • Banco farmaceutico: 24 soci volontari lo scorso febbraio hanno contribuito alla raccolta complessiva di 350.000 medicinali a livello nazionale.
  • Integrazione necessità alimentari bisognosi della Parrocchia S.Angela Merici in Milano: ogni mese soci volontari acquistano/conservano e consegnano mensilmente alcuni bancali di derrate alimentari alla Parrocchia in via Cagliero a Milano.
  • Progetto di informatizzazione del Castello Sforzesco: ormai dal anni il Club contribuisce alla realizzazione di cartelli esplicativi a beneficio dei visitatori del Castello Sforzesco. Più recentemente è partito anche un processo di informatizzazione della biblioteca libraria del Castello.
  • Adesione alle attività organizzate da Associazione Nazionale Antigraffiti: i soci volontari partecipano agli eventi in cui vengono puliti muri imbrattati nella città di Milano.
Il Club Craig Sause 2019-09-02 00:00:00Z 0